tasti

Approvata alla Camera la costituzione della Commissione d’inchiesta sul caso Moro

È stata approvata nella serata di mercoledì alla Camera dei Deputati la proposta di legge che istituisce una Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro. Il voto finale ha rispecchiato una larga maggioranza a favore del provvedimento, che passa ora all’esame del Senato per l’approvazione definitiva. La commissione parlamentare di inchiesta, in seguito agli emendamenti approvati in aula mercoledì, sarà composta da trenta deputati e trenta senatori e dovrà terminare i suoi lavori entro ventiquattro mesi dalla sua costituzione.

«La verità sul caso Moro va sempre letta in termini di dinamicità, e non di staticità», ha affermato in un intervento l’on. Gero Grassi, soffermandosi sull’attualità del caso Moro alla luce delle ultime rivelazioni. Sono infatti ancora numerosi i misteri che circondano gli eventi che portarono al rapimento e alla uccisione del presidente della Dc da parte delle Brigate Rosse, come dimostra il documento, curato dallo stesso Grassi, Aldo Moro: Il Partito Democratico vuole la verità. Di seguito il video dell’intervento di Gero Grassi pronunciato mercoledì alla Camera.

La dichiarazione di voto finale sul provvedimento è stata pronunciata in aula dal primo firmatario della proposta di legge, l’on. Giuseppe Fioroni.

L’On. Gero Grassi approfondirà le questioni che hanno condotto alla costituzione della Commissione d’inchiesta nel corso dell’incontro dal titolo “Chi e perché ha ucciso Aldo Moro” che si terrà venerdì 28 marzo alle ore 18 all’Hotel Excelsior in via Giulio Petroni a Bari. In quell’occasione, esporranno le loro testimonianze sulla figura di Aldo Moro e sui misteri del suo rapimento e della sua scomparsa anche il sindaco di Bari Michele Emiliano, il candidato sindaco del centro-sinistraAntonio Decaro e il consigliere regionale del Partito democratico Michele Monno.

Condividi con :

    I commenti sono chiusi.